Ventilazione meccanica controllata, tecnologia per la qualità dell’aria

Ventilazione meccanica controllata, tecnologia per la qualità dell’aria

I sistemi VMC ricambiano l’aria di casa in modo controllato ed efficiente, aumentando salute e risparmio energetico.

Le abitazioni nuove o ristrutturate, dotate di una serie di accorgimenti per il comfort e il risparmio energetico – involucro con cappotto termicoserramenti isolanti a tenuta ermetica… –, possono spesso portare ad un accumulo localizzato di umidità e di conseguenza alla formazione di muffa negli ambienti, a causa di scarsa ventilazione. Vengono in aiuto i sistemi di ventilazione meccanica controllata (VMC), unità tecniche decentralizzate da posizionare sulle pareti perimetrali dei locali ove sia necessario, che espellono l’aria viziata interna e introducono aria esterna, fresca e filtrata.

Aria filtrata con la ventilazione meccanica

Una soluzione che consente di avere una qualità dell’aria sempre ottimale anche senza aprire le finestre (e questo può essere un vantaggio quando si abita in zone particolarmente inquinate o rumorose) e nel contempo aiuta a contenere i costi energetici derivanti da un ricambio d’aria tradizionale. Gli apparecchi per la ventilazione meccanica infatti sono studiati per recuperare il calore del flusso in espulsione, al fine di cederlo a quello in entrata, che arriva all’interno già parzialmente pre-riscaldato (o al contrario raffrescato nei mesi caldi ). In tal modo non è necessario far lavorare di più gli impianti di riscaldamento o di condizionamento per mantenere la temperatura domestica ottimale.

Altri vantaggi della VMC

Le unità di ultima generazione, semplici da posare (anche se poiché insistono sui fronti degli edifici richiedono per la posa a seconda dei casi pareri affermativi da parte dell’assemblea di condominio e degli uffici tecnici comunali) e con manutenzione ridotta, aggiungono poi ulteriori funzioni avanzate. Che le rendono adattabili alle differenti situazioni ambientali e alle esigenze abitative: modulazione di flussi e tempi in base ai dati raccolti da sonde di temperatura, del livello di anidride carbonica, di umidità, di sostanze inquinanti, raffrescamento automatico notturno per i mesi caldi, modalità ad hoc per i periodi di assenza da casa, nel rispetto del contenimento dei consumi ma con la costanza del mantenimento della qualità dell’aria…

Un’ottima soluzione per gli allergici

Utili anche per chi risulta allergico a pollini o agenti chimici provenienti dall’esterno, le nuove unità VMC si contraddistinguono ormai anche per un’estetica curata: i pannelli frontali sono disegnati con la medesima attenzione dei complementi d’arredo, gli ingombri ridotti al minimo indispensabile e le finiture studiate per un inserimento armonioso nell’insieme stilistico della casa.

Fonte: cose di casa