Tavolo quadrato. In essenza, laccato o marmo

Il tavolo quadrato è meno diffuso di quello rettangolare o rotondo perché è ritenuto meno versatile. Realtà o pregiudizio?

Il tavolo quadrato è meno diffuso nelle nostre case rispetto al rettangolare o al rotondo. Questo perché per rendere al meglio (e non ricordare i piccoli tavolini dei bar) deve avere il lato di una certa larghezza (almeno 90 cm). Dato questo, che può risultare penalizzante se la zona pranzo in cui va inserito non è particolarmente spaziosa, perché poi bisogna considerare di lasciare circa 60 cm intorno per il passaggio. In realtà, se la forma dell’ambiente è, appunto, quadrato invece che rettangolare, anche questo tavolo si rivela una scelta azzeccata e anche originale. Inoltre è la forma che meglio si adatta agli interni che strizzano l’occhio all’oriente, con arredi minimal e di grande tendenza. 

Il posto migliore per il tavolo quadrato?

Per i tavoli quadrati valgono le stesse indicazioni di posizionamento di quelli rotondi: stanno bene negli spazi non allungati. Scenografici e di impatto, se di grandi dimensioni richiedono una zona adeguata. Se, invece, sono sufficienti 4 posti a sedere, diventano anche molto pratici, prevedendo magari la possibilità di allungarli in caso di ospiti in più.

Posizionati a 45° rispetto alle pareti, invece che paralleli, i tavoli quadrati regalano maggior agio alle sedie. Dal momento che i quattro lati sono uguali, calcolare che lo spazio minimo per commensale è di 70 cm (la vicinanza agli angoli provocherebbe fastidiose sovrapposizioni). Per mettere a tavola 8 persone, servono quindi top superiori a 140 cm di lato.

La posizione ideale della zona pranzo è vicino a una finestra, per godere al massimo della luce naturale. Una fonte luminosa va poi prevista al centro, con un unico lampadario o più sospensioni comunque raggruppate, a seconda della dimensione del top.

Leggero ed essenziale, Soffio di Pianca disegna lo spazio con delicatezza. La sua struttura, in alluminio verniciato (esiste in 20 colori), ha volumi ben studiati. In più esiste in tante  misure, tutte allungabili. Nella misura L 90/150 x P 90 x H 76 cm. La poltroncina Esse imbottita e rivestita in tessuto misura L 56 x P 53 x H 79 cm.

Ricercato e minimalista, Long Island di Rimadesio ha proporzioni rigorose ma leggere: la gambe slanciate sono in alluminio pressofuso, il piano è in marmo (esiste anche la versione in legno e vetro). Misura 92 x 92 x H 75 cm.

Ideale in una casa di montagna o in un ambiente rustico, il tavolo di Scandola Mobili con gambe a capretta è in legno massiccio di abete, con diverse finiture e con cassetti che ne accrescono la funzionalità. Misura 140 x 140 x H 78 cm.

Ispirato all’ala di un aereo, Santiago di Zanotta ha il piano in legno massello come le gambe, circondate da sottili fili metallici che rinforzano la struttura aggiungendo un tocco in più all’estetica. Misura 145 x 145 x H 75 cm. La sedia Tonietta misura L 39 x P 48 x H 82 cm.

Sedie imbottite da abbinare. Per un effetto più elegante

1. Dall’avvolgente schienale a guscio, Bea di Lema ha una sottile struttura in metallo bronzato. Imbottita e rivestita in tessuto, pelle o ecopelle, misura L 55,5 x P 52,5 x H 75,5 cm. 2. Ha gambe in faggio massello (naturale, sbiancato o verniciato) e scocca imbottita e rivestita in ecopelle o tessuto. Azhar Wood di Casprini misura 59 x 59 x H 82 cm.

error: Content is protected !!