Il camino decorativo: 10 soluzioni da copiare

Quando non si può avere nella propria casa un vero camino, si può sempre crearne uno solo d’arredo, decorativo. Ecco i consigli di interior da seguire per ottenere un bell’effetto.

In questo periodo dell’anno, complici il freddo e le feste da trascorrere a casa, viene proprio voglia di avere un bel camino? Ma in molte case non è possibile, perché non c’è la canna fumaria o perché realizzarne una sarebbe troppo complicato e costoso, se non impossibile. Lasciamo la parola a Clara Bona, architetto che nelle “sue” case spesso ricorre a soluzioni alternative al camino tradizionale e di grande effetto.

“Sarebbe un peccato rinunciare al camino, se lo si desidera, perché tecnicamente non si può realizzare. Il focolare – anche prescindendo dall’aspetto tecnico del riscaldamento in termini di temperatura della stanza – crea un’atmosfera calda e confortevole, aggiungendo personalità a ogni casa, a prescindere dallo stile. Quasi tutti i miei clienti, quanto iniziano a pensare a un progetto di ristrutturazione, vorrebbero realizzare una zona del soggiorno dedicata al camino. Ho constatato che è proprio uno degli elementi più desiderati della casa.
Qual è la soluzione per chi non può avere un vero camino allora? Scegliere una strada alternativa: oggi in commercio esistono decine di modelli che funzionano a bioetanolo o a gas e che si possono realizzare in tutte le case, in qualsiasi posizione. Certo non è proprio la stessa cosa, ma almeno non si deve rinunciare ad averlo e soprattutto l’utilizzo diventa molto più semplice e gestibile da tutti.
Senza addentrarci nei dettagli tecnici di queste soluzioni, guardando a questo elemento solo come arredo decorativo, della sala o della camera da letto (ma sarebbe bellissimo anche in una cucina o in un bagno), vi mostro alcune idee adottate in case che ho progettato – molte delle quali nelle immagini ancora in fase di ristrutturazione o completamento. Spesso il camino addirittura non esisteva ed è stato introdotto come semplice cornice in cui accendere candele, allo scopo di creare comunque una situazione di calore e di intimità.”

Cornice in semplice pietra e interno colorato, in una cucina-soggiorno

Eccoci in un loft urbano, in fase di completamento. Per questa casa abbiamo scelto, per creare un finto camino, una cornice di recupero in pietra originale, semplice ma di charme, che in origine apparteneva a un camino tradizionale. In questo è stata posizionata a lato della cucina, in un punto in cui si è riusciti a ricavare una piccola nicchia nella muratura portante, perfetta per ricreare un camino più realistico. L’interno è stato poi dipinto in una tonalità blu scuro, su ispirazione dei camini del Belgio e dei paesi freddi. È un piccolo trucco per aggiungere una nota ancora più decorativa rispetto al solito grigio antracite o al nero… Poi, per accentuare questo stile, è stato aggiunto uno specchio di sapore industriale in ferro antracite a riquadri che ricorda le vetrate. L’effetto decor cambierebbe completamente se sopra ci fosse uno specchio con cornice dorata… E il bello è proprio questo: creare l’effetto che più piace giocando sugli accessori che lo completano. Io questo camino lo completerei con tante candele scure di diverse altezze al suo interno, e poi appoggerei qualche piccolo oggetto nero sul ripiano: un paio di vasi monofiore, una ciotolina, magari un sasso…

Cornice camino in legno bianco, interno quasi nero, in camera da letto

Eccoci in una mansarda tutta giocata sui toni soft del bianco e del corda, dall’effetto molto naturale. Il soffitto a travi in legno è stato dipinto di bianco e, per intonarsi al contesto, la cornice del finto camino è stata pensata proprio in bianco. L’ha realizzata un falegname su disegno, con qualche piccola modanatura per ingentilirla, ed è solo decorativa, proprio come un mobile: siamo in camera e di fronte c’è il letto. Per questo sopra è stata appoggiata la televisione. E con la luce delle candele si crea la luce giusta per vedere un film o una serie, comodamente sdraiati sul letto. L’interno della cornice è stato dipinto di un grigio quasi nero; è l’unico elemento scuro dell’ambiente, insieme alle due applique in stile anni ’50 e alla tv, così che il contrasto rende l’insieme più particolare.

Classic style: marmo e oro, in sala

In una sala ampia e dallo stile classico, per l’angolo camino, si è scelta una posizione raccolta, separata dalla zona divani con televisione. L’allestimento è ancora da terminare ma già si vedono gli elementi principali. La scelta per il camino è stata di andare in giro per antiquari e rigattieri e trovare una cornice in marmo originale, a cui abbinare una grande specchiera dorata. Una soluzione super classica, che funziona sempre e che è particolarmente adatta allo stile un po’ parigino di questa abitazione. Ma poi, per sdrammatizzare il tutto e renderlo più attuale, è stata scelta una lampada (Parentesi di Castiglioni) posizionata su un lato del camino: l’effetto sarebbe stato completamente diverso se ci fossero state due applique tradizionali a parete, simmetriche al camino. Le due poltrone (modello Febo di Max Alto) in velluto color bordeaux sono un mix tra contemporaneità e tradizione e sono molto indicate quando si vuole una seduta comoda ma contenuta nelle dimensioni. Per finire aggiungeremo qualche oggetto, magari un tappeto tondo e ovviamente tantissime candele!

Due versioni per un camino classico

Ecco due versioni dello stesso camino, che ci aiutano a capire come tutto può cambiare solo in base a quello che circonda l’elemento centrale. In questo caso il camino è vero, perché in questa casa esisteva già in questa posizione, ma la cornice è stata cambiata perché quella originale era molto rovinata. Questa è stata trovata in un mercatino di antiquariato: non è pregiata ma ha il suo sapore. Nella prima foto, il camino è acceso; appoggiati sul ripiano della cornice, ci sono candelieri in argento, a parete un grande quadro e di fianco una poltrona di design molto caratterizzante (la storica Egg di Jacobsen); con le due applique (Luci Fair di Philippe Stark per Flos) centrate rispetto al camino, l’impianto è tradizionale ma completato con pezzi di design.
Completamente diversa l’atmosfera della seconda foto: è bastato cambiare il quadro, la poltrona e gli accessori per creare un’atmosfera – sempre colorata e design oriented – ma con un tocco retrò dato dal tavolino tondo della nonna. Sulla cornice c’è una collezione di vasi in vetro molto colorati, i dettagli che sono capaci di cambiare completamente lo stile finale.

Due in uno, camino e tv

Non sempre si riescono a creare in un soggiorno due zone distinte per il camino e la tv e si pone il problema di come sistemare entrambi. La soluzione più facile è sicuramente quella di scegliere una televisione da appendere, in modo che possa essere posizionata al di sopra del camino e che simuli il tradizionale effetto di un quadro. Per questo sono da scegliere i modelli più lineari con una piccola cornice, che possono anche rimanere accesi su immagini che ci piacciono.
In questo caso l’appartamento di stile tradizionale ha mobili bianchi lievemente decorati, e anche il camino riprende lo stile dell’arredo della casa. E il contrasto con l’elemento televisione, che invece è moderno, funziona bene.

Camino in muratura

In questa casa di vacanza – in cui regna un’atmosfera che è un mix tra il design essenziale e la semplicità dell’ambiente circostante, molto basic ma con tanto charme – il camino è in uno stile totalmente diverso rispetto ai precedenti. È  stato costruito in muratura come un blocco a forma di parallelepipedo che non scende fino a terra, ma si appoggia su una panca in cemento lisciato che funge da base e da comodo ripiano portaoggetti. Il camino è poi stato rasato a calce e finito ad arenino, una tecnica di solito utilizzata per le facciate e che è stata utilizzata anche per le pareti: non è poi stato dipinto ma rimane con queste alonature grigie che lo rendono più materico e naturale. Gli oggetti sul camino e sulla pedana sono un misto di natural – chic all’insegna del bianco e dei toni soft: si abbinano molto bene ai soffitti originali in legno sbiancato.

Cornice decorativa importante

Eccomi in una casa in fase di ristrutturazione, in cui ho scelto una cornice in pietra leccese molto lavorata e importante, scovata per puro caso in un negozio di cose vecchie. Io me ne sono innamorata all’istante e ho subito pensato a questo spazio tra due finestre con un bel panorama sul verde: invece di mettere un mobile è stata posizionata questa cornice, molto impegnativa ma estremamente caratterizzante. L’allestimento finale prevede uno specchio tondo o un quadro da posizionare nella parte sopra, e la pittura di un colore intermedio tra il grigio e l’antracite nella parte interna alla cornice. Sicuramente il risultato finale sarà di grande effetto: ogni tanto vale la pena di osare!

Camino a gas angolare

In questa casa moderna e lineare, il camino è posizionato ad angolo nel soggiorno. La soluzione scelta è stata di inserire nella parete obliqua in cartongesso un camino a gas, che per funzionare al meglio necessita di un vetro davanti. In questo progetto non si punta tanto sul decor ma sull’effetto del camino acceso, che aggiunge quella nota calda a un interno razionale ma caldo. L’abbinamento con le mensole in cartongesso che fanno da libreria crea una soluzione pulita e fortemente architettonica.

Super essenziale, in cartongesso, per la casa minimal

Casa minimal, all’insegna del “Less is more”: anche il camino di conseguenza è semplicissimo ed essenziale. Questo è stato costruito in cartongesso ed è circondato da una panca in muratura rivestita in resina che fa anche da base al camino. Poi ci sono due icone del design, la poltrona di le Corbusier e una lampada altrettanto importante (Atollo di Magistretti) in versione oro: ecco l’unica concessione al decor di questo interior molto calibrato. Dal punto di vista tecnico il camino e la parete sono stati dipinti a smalto bianco satinato, che risulta più semplice da pulire. L’effetto total white è accentuato dal pavimento in resina chiara, che crea una continuità tra superifici orizzontali e verticali.

Camino-libreria con cornice in legno molto lavorata

Non sempre il camino deve fingere di essere “vero” grazie all’inserimento di candele o di legna. Ecco un esempio in cui la funzione originale è completamente cambiata e lo si vede al colpo d’occhio: il camino è diventato una libreria dall’effetto decorativo assicurato, uno degli utilizzi più semplici per dare nuova vita a una vecchia cornice. Quella della foto è in legno e molto lavorata, recuperata da una casa svuotata; in origine era in legno scuro, ma l’effetto risultava molto pesante. È bastato dipingerla di smalto bianco e inserire semplicissime mensole per trasformarla in un arredo molto decorativo e allo stesso tempo anche utile.

error: Content is protected !!