Come abbellire una parete vuota e spoglia

Due soluzioni per valorizzare la parete con pennelli e pittura.

In casa può capitare di avere una parete un po’ spoglia che non si sa come “riempire”, come nel caso classico del divano o del letto che occupano solo la parte bassa e lasciano irrisolto il problema di come abbellire la parte superiore.

In altri casi, invece, il muro deve rimanere vuoto, come nel caso di molti corridoi stretti o zone di passaggio dove eventuali mobili toglierebbero spazio e ostacolerebbero i movimenti.

Ecco quindi come abbelire una parete vuota? Se non si vogliono, per esempio, comprare quadri o specchi – che pure sarebbero perfetti per dare personalità a un ambiente a patto di scegliere bene cornici, stili, finiture e composizione in un insieme armonico – un’ottima soluzione è quella di armarsi di pennello e pitture e creare un motivo decorativo che valorizzi il locale.

Tra le tante soluzioni possibili a livello di decorazione della parete, ne presentiamo due, realizzate una per il soggiorno e una per la camera ma che possono essere riproposte in ogni ambiente della casa, dal corridoio alla cucina, dove una fascia alta dipinta a smalto lavabile per ambienti umidi può essere utile per proteggere il muro.

Dipingere una boiserie sulla parete

La boiserie decora la parete, la ravviva, sottolinea l’effetto prospettico. E, più banalmente, se si sceglie un colore intenso per la parte bassa, si rendono meno visibili segni e sporco. Rifinire la boiserie con un bordino a contrasto crea poi un motivo sofisticato in più.

Creare disegni a parete

Se apprezzate le tappezzerie con macro disegni potete realizzare un effetto simile colorando la parete (qui abbiamo usato una tinta neutra come il grigio, ma potete sceglierne una qualunque che si intoni alle finiture della vostra casa) e disegnando fiori e foglie bianchi o qualunque altro pattern.

error: Content is protected !!