Arredare la camera: i consigli dell’architetto

Arredare la camera: i consigli dell’architetto

Quali colori scegliere per il letto e la parete dietro la testata? Ecco 12 soluzioni d’effetto per arredare la camera, commentate dall’architetto Clara Bona che le ha anche progettate.

Come tinteggiare la parete dietro al letto? Meglio differenziarla o dipingere tutta la camera? O optare per una carta da parati? Esistono molte possibilità, e ognuna conferisce uno stile unico e diverso a tutto l’ambiente.

Il consiglio generale è quello di dipingere la parete dietro la testata perché è quella che aggiunge maggior impatto, soprattutto se si sceglie di farla con una tonalità accesa o con una carta da parati decorata. Se invece si sceglie una tonalità soft, la si può anche usare per l’intera stanza. Ecco 12 esempi a cui ispirarsi per trovare lo spunto più adatto ai propri gusti e allo stile della propria casa.

1. Boiserie e righine

Per far contrastare il letto rispetto alla parete una soluzione è dipingere una boiserie che superi di almeno 10 centimetri l’altezza della testata. In questo caso la testata è alta e ha due comodi  cuscini in lino naturale. La fascia è stata dipinta di un colore blu polvere, al quale sono state aggiunte due righine in colore a contrasto per creare un motivo più decorativo. Le due luci a parete sono le Tolomeo faretto con calotta in pergamena (Artemide). L’altra parete, con la porta finestra che conduce al balcone, è stata dipinta dello stesso colore,  ma a tutta altezza. Qui è stata montata un’applique storica, posizionata sopra a due sedie vintage.

2. Colore forte, ma non a tutta altezza

Un color pavone, molto intenso. Per questo motivo si è scelto di non arrivare al soffitto, ma di dipingere le pareti fermandosi a circa tre quarti dell’altezza. La fascia superiore bianca, che prosegue nel soffitto, alleggerisce l’insieme. La lampada a parete evita di rubare spazio sul comodino, e il fatto che sia orientabile e con un braccio la rende molto comoda per leggere (modello di DWC Editions, con calotta disponibile in diversi colori); qui è in versione senape, colore scelto anche per i tavolini. Testata con tessuto vintage e cuscini africani. 

3. Carta da parati, ma laterale

In questo caso si è scelto di puntare su una testata del letto abbastanza importante, con un motivo a capitonné in un lino di color corda.  La scelta decor si focalizza sulla parete laterale, quella che circonda la finestra, rivestita in carta da parati (Lotus di Farrow and Ball, colore Oval Room): una soluzione determinata dal voler vedere la decorazione anche quando si è a letto. Anche le lampade a parete (Costanzina di Luceplan) aggiungono stile all’insieme.

4. Essenzialità nella stanza piccola

Una camera piccolissima, in cui il letto è accostato da un lato proprio per creare un pochino più di spazio. Solo la parete dietro è stata dipinta di un colore verde salvia, riposante e non troppo forte per non rimpicciolire ulteriormente l’ambiente. Una piccola nicchia asimmetrica è stata utilizzata per ospitare la lampada (Costanzina di Luceplan, scelta nella versione con paralume arancione). Il soffitto a travi in legno sbiancate aggiunge una caratteristica speciale all’ambiente.

5.  Semplicemente wallpaper

In questa camera c’è una carta (di Cole & Son)  con un motivo botanico che gioca il ruolo da protagonista: riveste la parete dietro al letto e i suoi colori rosa e menta la rendono molto particolare. Il letto, in lino color verde grigio, si completa con tanti cuscini nello stesso tessuto in toni soft che completano la stanza. Non serve nulla di più: l’impatto è già molto caratterizzante.

6. Arazzi

Appendere dei tessuti intelati (o dei quadri) dietro alla testata è una soluzione che creare una quinta scenografica di grande effetto. In questo caso si è scelto di procedere in modo asimmetrico anche per quanto riguarda le lampade e i comodini: sul comodino a sinistra (che fa parte della serie Componibili di Kartell in color argento) c’è una lampada snodabile (Jeldè), mentre dall’altra parte c’è una a stelo, da terra (Ikea). I tessuti sono avanzi di stoffe utilizzate per fare altre cose: quella a quadri è di Dedar. Il letto in legno è un modello basic di Ikea.

 

 

7. Specchio e monocolor

Un unico colore, un azzurro grigio abbastanza chiaro e lieve, che riveste tutte le pareti per creare un effetto nido, accogliente e risposante. Per differenziare la parete dietro al letto è stato appeso uno specchio rotondo con bordo in ottone, mentre la testata è rivestita di un color rosa corallo che crea un netto contrasto con la parete retrostante. Come comodini ci due mini tavoli tondi in cristallo, con sopra una piccola luce (modello Lampadina di Achille Castiglioni per Flos, con base arancione).

8. Macro decor, tinte neutre

Un’intera parete rivestita con una carta da parati decorata con un motivo macro che viene sviluppato proprio su misura e sulla proporzione della camera. Un impatto molto forte, reso più soft dalla scelta di colori neutri che vanno dal bianco al grigio al tortora. Colori ripresi anche per la testata in tessuto del letto.

9. Effetto intenso e strong

Un color petrolio molto scuro, ma solo dietro a letto, a tutta altezza. È bastato un tono così importante e deciso per determinare lo stile di questa camera da letto di dimensioni ridotte, arredata con un semplice letto a sommier e due luci a parete in stile industriale bianche, che creano un bel contrasto. Il resto lo fanno i tessuti, con cui sono rivestiti i cuscini e il copriletto, tutti vintage. Al posto dei comodini c’è una cassettiera da ufficio in alluminio silver.

10.  Fascia di colore e luci da soffitto

Per far risaltare il letto bianco e creare uno sfondo, si è optato per una boiserie azzurro polvere, che corre lungo la parete, rifinita in alto da una righina in tono. Completano la parete due essenziali lampadine a sospensione che scendono dall’alto con un cavo in tessuto e arrivano sopra ai comodini. Ecco una soluzione che nella sua semplicità crea un effetto molto speciale, arricchito ulteriormente dalle travi in legno sbiancate del soffitto. Letto e comodini sono di Ikea.

11. Retrò

La particolarità di questa camera è la nicchia a lato del letto, che è stata trasformata in una libreria con mensole, mentre nella parte inferiore c’è un armadietto chiuso con ante, molto comodo per riporre cose che non si vogliono lasciare a vista. In questo modo la nicchia funge da comodino. La lampada a parete old style ha un paralume in tessuto e il braccio snodabile in acciaio. La testata del letto è rivestita in un lino color malva e crea una nota di colore a contrasto con tutte le altre pareti, che sono dipinte di un chiarissimo grigio perla.

12. Soft

Solo bianco e color tortora chiaro per questa ampia stanza che si trova in un sottotetto, in cui anche le travi in legno a soffitto sono state dipinte di bianco. Le due porte laterali conducono a due cabine armadio, create con una parete di cartongesso dietro alla testata del letto; come luci ci sono 2 applique (L’Uccellino di Ingo Maureer). Sulla parete della testata solo un piccolissimo quadro, le scelte decorative sono invece concentrate sull’altra parete, che ospita una lunga scrivania con cassetti sulla quale sono appesi una composizione di specchi vintage in ottone di forme diverse.